Progetti: Edilizia e Urbanistica

Complesso polifunzionale ad Assago


Opere di urbanizzazione primaria P.P.I. Zona D4

Opere di urbanizzazione connesse alla realizzazione di un nuovo insediamento polifunzionale nel Comune di Assago di circa 218.000 mq con spazi commerciali, aree di intrattenimento, bar, ristoranti, sale cinematografiche, ricettivo e uffici.

  • Committente:Milanofiori 2000 s.r.l.
  • Località:Assago
  • Tipo di servizio:Progetto Preliminare, Definitivo ed Esecutivo; Direzione Lavori; Sicurezza in Fase di Progettazione e di Esecuzione
  • Periodo:2005 - 2010
  • Importo lavori:€ 30.300.000

L'iniziativa riguarda un'area denominata D4 ubicata nel settore Nord-est del territorio comunale di Assago e confinata a est dal Naviglio Pavese e ad ovest dall'autostrada A7 Milano-Genova.

Il progetto polifunzionale è diretto a realizzare un nuovo quartiere con una funzione di catalizzatore per lo sviluppo dell'area circostante. Le principali tipologie adottate per gli edifici prevedono spazi commerciali, di intrattenimento, bar, ristoranti, sale cinematografiche, ricettivo e un complesso per uffici oltre a residenze di servizio per gli addetti.

Il sistema viabilistico studiato a servizio del nuovo insediamento polifunzionale si inserisce in un più ampio panorama di iniziative finalizzate a decongestionare quest'area della periferia di Milano: in particolare ci si riferisce alla realizzazione di un collegamento intercomunale tra Milano-Rozzano-Assago in grado di fornire un'alternativa ai flussi locali ed alleggerire la viabilità esistente.

Il Piano individuava in sostanza 3 livelli funzionali ai quali corrispondono differenti peculiarità progettuali:

  • l'accessibilità all'area D4 dal sistema autostradale, alla quale compete la riorganizzazione dello svincolo di Assago sull'autostrada A7, nonché la predisposizione delle opere di scavalco ai fini di una futura realizzazione di una viabilità intercomunale tra Rozzano e Assago;
  • la viabilità di scorrimento, perimetrale alle zone edificate, funzionale alla distribuzione dei flussi all'interno dell'area;
  • la viabilità interna per la distribuzione e l'accesso alle funzioni dislocate nell'area.

Particolare attenzione è stata rivolta alla definizione delle scelte ingegneristiche che hanno riguardato principalmente i seguenti aspetti:

  • la stabilizzazione a calce dei terreni al fine di riutilizzare il materiale proveniente dagli scavi per la realizzazione dei rilevati stradali;
  • l'ottimizzazione strutturale delle opere d'arte maggiori e minori;
  • il supporto nella scelta dei materiali per le finiture al fine di coniugare estetica, durabilità e contenimento dei costi.

Il progetto è stato realizzato in stretto coordinamento con i progettisti degli edifici per garantire al cliente l'omogeneità e la coerenza dell'intera lottizzazione.