Progetti: Opere sotterranee

S.S.487 di Caramanico Terme


Progetto delle gallerie "Caramanico" e "Fontegrande"

La frana che nel 1989 ha interrotto il collegamento tra gli abitati di Caramanico Terme e S. Eufemia a Maiella ha indotto il Compartimento di Pescara di ANAS ad avviare un importante e risolutivo intervento di ripristino della viabilità, con la realizzazione delle due gallerie Caramanico e Fontegrande.

  • Committente:Toto S.p.A.
  • Località:Caramanico Terme
  • Tipo di servizio:Progetto Costruttivo
  • Periodo:1999 - 2000
  • Importo lavori:€ 20.660.000

Il progetto ha previsto la realizzazione delle due gallerie "Caramanico" (lunghezza 486 m) e "Fontegrande" (lunghezza 1451 m), entrambe adibite a viabilità stradale (due corsie) e con diametro interno di 10.10 m.

La progettazione costruttiva, venuta in soccorso di una progettazione esecutiva insufficiente per quanto concerne le problematiche geotecniche, ha previsto l'esecuzione di approfonditi studi geologici ed ha riguardato:

  • il dimensionamento statico e tecnologico delle gallerie naturali, da realizzare con scavo tradizionale tramite mezzi meccanici in materiali detritici di copertura geneticamente associabili a dissesti gravitativi di versante, sotto coperture massime pari a 70 m (Fontegrande) e 40 m (Caramanico); in particolare, la realizzazione della galleria Caramanico ha previsto il sottopasso l'abitato omonimo con coperture localmente molto ridotte, e ha causato inevitabili interferenze con le fondazioni di edifici limitrofi al tracciato, brillantemente affrontate e risolte nel corso dei lavori;
  • il progetto statico degli imbocchi e delle gallerie artificiali.

Tutte le fasi realizzative sono state accompagnate da attente e accurate misure di monitoraggio, che hanno consentito di tenere sotto controllo anche i passaggi più critici. Ad oggi, entrambe le gallerie sono state terminate con successo senza causare danni a edifici nè a strutture.