Progetti: Strade e Autostrade

Itinerario extraurbano in prov. di Torino


Collegamento stradale fra la S.P.6, la S.P.174, e la S.P.175

Il progetto riguarda la realizzazione di un nuovo itinerario extraurbano, ubicato alle porte di Torino, in grado di distribuire il traffico in penetrazione al capoluogo lungo le tre principali strade provinciali che interessano l’area.

  • Committente:Autostrada Torino Ivrea Valle d'Aosta S.p.A.
  • Località:Beinasco e Rivolta di Torino
  • Tipo di servizio:Progetto Definitivo ed Esecutivo
  • Periodo:2001 - 2002
  • Importo lavori:€ 31.000.000

L'intervento si inquadra tra le opere di mitigazione dell'impatto ambientale e di traffico connesse alla costruzione della nuova barriera di esazione pedaggi di Beinasco, sull'autostrada Torino-Pinerolo. In tale contesto l'intervento è previsto al fine di annullare o quanto meno ridurre al minimo l'atteso incremento di traffico sulla viabilità locale causato dall'inevitabile azione di aggiramento che si verificherà con la costruzione della nuova barriera di esazione.

Il progetto consiste nella realizzazione di una strada extraurbana secondaria della sezione tipo IV di cui al bollettino CNR n° 78/80 con pista ciclabile, per il collegamento dalla S.P. 6 – frazione Pasta alla S.P. 175 – frazione Doirone.

Il progetto si caratterizza per la particolare attenzione prestata ai seguenti temi:

  • della sicurezza e funzionalità stradale;
  • delle connessioni con la rete viaria esistente;
  • delle opere d'arte ed in particolare dello scavalco del Torrente Sangone realizzato attraverso un ponte a tre luci con campata centrale pari a 65.0 m e campate di riva pari a 43.0 m;
  • della cantierizzazione e delle relative fasi esecutive al fine di non penalizzare la funzionalità della rete stradale interferente;
  • del bilancio terre mediante l'adozione della tecnica di stabilizzazione a calce dei terreni al fine di riutilizzare il materiale proveniente dagli scavi per la realizzazione dei rilevati stradali;
  • dell'ambiente con particolare attenzione alla salvaguardia delle acque superficiali e sotterranee, alla mitigazione acustica e all'inserimento paesaggistico.