Progetti: Opere sotterranee

Tunnel di Milano


Itinerario di collegamento in ambito urbano del Nord di Milano

L'intervento del quale Pro Iter è stata nominata Promotore nel 2006, consiste nella realizzazione di un complesso sistema di tunnel collegati tra di loro e completamente integrato con la viabilità di superficie in grado di veicolare i flussi in entrata ed uscita dal centro cittadino, decongestionando la viabilità di superficie e permettendo la riqualifica di aree ad oggi in profondo stato di degrado, in coerenza con le linee programmatiche del PUM di Milano.

  • Committente:Torno Internazionale S.p.A.
  • Località:Milano
  • Tipo di servizio:Progetto Preliminare; Project Financing; Studio di Prefattibilità Ambientale
  • Periodo:2003 - 2005
  • Importo lavori:€ 645.700.000

Il progetto nasce come approfondimento dello studio di fattibilità redatto dal Comune di Milano, e prevede la realizzazione mediante l'utilizzo di TBM di una galleria a doppia canna lungo la direttrice Autostrade-Garibaldi, per una lunghezza di 4 km, e la realizzazione di una galleria artificiale lungo l'asse di viale Monte Ceneri e l'abbattimento dell'attuale cavalcavia, il che permetterà di procedere alla riqualifica ambientale e urbanistica dell'area.

Il progetto si pone come obiettivi:

  • il potenziamento della viabilità afferente a Milano;
  • la fluidificazione del traffico lungo le direttrici interessate;
  • la separazione delle tipologie di spostamento, per una migliore fruibilità della rete locale da parte dei cittadini;
  • il decongestionamento della viabilità urbana ad oggi utilizzata l'adduzione e la distribuzione del traffico in ingresso ed uscita dalla città.

I temi caratterizzanti il progetto riguardano:

  • l'attenzione alla scelta di metodologie costruttive che garantiscano la perfetta funzionalità e durabilità dell'opera, nonché di contenere la durata dei cantiere;
  • la sicurezza in galleria sia per la fase di esercizio ordinario che per la gestione delle emergenze, con particolare attenzione alle vie di fuga per le utenze (predisposizione di vie di fuga al di sotto del piano stradale e realizzazione di by-pass carrabili e pedonali) ed alla qualità dell'aria all'interno del tunnel (sistema di areazione, aspirazione e trattamento fumi nella controsoffittatura);
  • lo studio di dettaglio delle aree di imbocco, relativo alle ricadute di traffico attese a seguito della nuova infrastruttura;
  • lo studio architettonico delle stesse aree per una corretta integrazione nel contesto urbano;
  • l'ottimizzazione della livelletta in funzione delle interferenze con la rete metropolitana e ferroviaria sotterranea (esistente e prevista), e di non comportare danni alle fondazioni degli edifici soprastanti.