Progetti: Strade e Autostrade

Piazzale autostradale di Ventimiglia


Piazzale autostradale di Ventimiglia

Riqualificazione e potenziamento dello svincolo con barriera di esazione

Il progetto riguarda la riqualificazione dello svincolo di Ventimiglia, sull'autostrada A10 “dei Fiori”, attraverso la riorganizzazione della barriera di esazione pedaggio e di tutte le funzioni connesse alla gestione e manutenzione dell’autostrada.

  • Committente:SINA S.p.A.
  • Località:Ventimiglia
  • Tipo di servizio:Progetto Definitivo ed Esecutivo
  • Periodo:2000 - 2005
  • Importo lavori:€ 13.300.000

La finalità dell'opera è quella di unire le due stazioni autostradali di Confine Stato e Ventimiglia attraverso la creazione di una nuova barriera di esazione con un numero di piste elevato (24 in tutto) più flessibile alle diverse esigenze del traffico e nel contempo aumentare le dimensioni del piazzale di esazione creando maggiori spazi disponibili per i mezzi in transito e soprattutto procedere alla riqualificazione del sito dal punto di vista sia ambientale sia paesaggistico.

Il progetto pertanto prevede:

  • la demolizione delle due barriere attualmente esistenti, ossia quella di Confine Stato, posta direttamente sull'asse autostradale, e quella di Ventimiglia, posta sul piazzale inferiore, al servizio della città di Ventimiglia e della Valle Roja;
  • la costruzione di una nuova barriera unica sull'asse autostradale capace di smaltire tutto il traffico da e per la Francia e da e per Ventimiglia e Valle Roja, tramite modifica delle rampe di accesso;
  • l'ampliamento e la riqualificazione dell'attuale piazzale mediante la costruzione di una nuova pensilina unitamente ad un nuovo edificio di servizio ed un nuovo centro manutenzione posizionati sul lato monte.

La pensilina, posta sopra le piste di esazione pedaggi, verrà realizzata in tubolari di acciaio con una copertura in lastre di zinco-titanio. La forma che gli verrà data stilizzerà le ali di gabbiano e rappresenterà il simbolo della "Nuova Porta d'Italia".

Il nuovo edificio di servizio, posto a nord, avrà la forma di una torre, e sarà realizzato con una struttura in acciaio ed un nucleo centrale in calcestruzzo. In questa struttura troveranno collocazione: gli uffici della Sezione Operativa di AdF; il Centro Servizi AdF e gli uffici per le Autorità di Confine. Si realizzeranno, inoltre, nuovi parcheggi sia per le vetture che per i mezzi pesanti, con zone a verde nel nuovo centro di manutenzione.

Particolare attenzione a livello progettuale è stata rivolta alla riorganizzazione del complesso sistema di rampe confluenti sul piazzale e all'adeguamento e razionalizzazione della fitta rete di servizi tecnologici comprendenti anche collegamenti internazionali strategici.

Gli interventi di natura strutturale hanno riguardato: la realizzazione di numerose opere di sostegno sia provvisorie che definitive; la riqualificazione del Viadotto Roja (con demolizione di cinque campate, costruzione di due nuove luci e consolidamento delle sottostrutture esistenti); un delicato intervento di consolidamento del Viadotto F.S. in soggiacenza di traffico ferroviario e la realizzazione di una serie di opere di sottopasso.