Progetti: Strade e Autostrade

Tunnel "Via del Nord"


Riassetto della viabilità a Milano in zona Garibaldi-Repubblica

Inaugurato il 15/07/2009, rappresenta l'asse principale viabilistico all'interno delle realizzazioni previste nell'ambito del Programma Integrato di Intervento Garibaldi-Repubblica e prevede l'attraversamento al coperto dell'area compresa fra l'incrocio di via Melchiorre Gioia a Est e la stazione Garibaldi a Ovest, oltre a garantire l'accesso a tutti i parcheggi interrati del nuovo complesso Garibaldi-Repubblica.

  • Committente:Lucchini Artoni (per conto di IN.G.RE. S.p.A.)
  • Località:Milano
  • Tipo di servizio:Progetto Esecutivo e Costruttivo
  • Periodo:2008 - 2009
  • Fine lavori:2009
  • Importo lavori:€ 8.000.000

La copertura consente di organizzare liberamente in superficie i collegamenti a traffico limitato, il giardino pubblico, i percorsi pedonali e al contempo di svolgere le funzioni di collegamento automobilistico al livello dell'attuale viabilità stradale. Il tunnel diviene così l'occasione per segnalare il luogo di accesso veicolare al nuovo complesso.
L'intervento si sviluppa per circa 450 m (di cui 285 m coperti) con larghezza massima di 25 metri circa, presentando una doppia carreggiata con 2 corsie per senso di marcia.
Il volume di traffico previsto per l'ora di punta (8-9 a.m.) è di circa 1700 veicoli/ora da est a ovest e 1850 veicoli/ora in direzione opposta.

Il tunnel si distingue per una serie di scelte di pregio (materiali e finiture) volte ad elevare lo standard qualitativo ed il livello tecnologico dell'opera; il progetto tiene in considerazione i problemi legati alla sistemazione dei sottoservizi, alle dotazioni degli impianti d'illuminazione, di controllo del traffico e di sicurezza ambientale. Inoltre può vantare performance tecnologiche di altissimo livello su parametri di sicurezza, qualità dell'aria, contenimento acustico e dotazioni impiantistiche.
Sono stati implementati una serie di impianti tecnologici per il rilevamento della qualità dell'aria, del conteggio dei veicoli, della loro velocità, della segnaletica fissa e a messaggio variabile, di semafori temporizzati e interconnessi e di ripetizione del segnale per la telefonia mobile.
La ventilazione sotto il tunnel risulta di tipo naturale in condizioni ordinarie; in corrispondenza del superamento di soglie prefissate di inquinamento si attiva un efficace impianto di ventilazione meccanizzata costituito da acceleratori assiali (aerazione forzata longitudinale).
Il rivestimento interno della galleria è stato realizzato con pannelli a forte componente fonoassorbente costituiti da elementi in lamiera forata di alluminio.
L'opera costituisce una delle prime esperienze sul territorio nazionale circa l'impiego di trattamenti fotocatalitici per l'abbattimento degli inquinanti sia sulla pavimentazione che sui pannelli di rivestimento delle pareti: l'attivazione della fotocatalisi è affidata ad una serie di lampade UV integrate nei rivestimenti.